Qigong a Varese: programma dei corsi col M° Pietro Malnati.

Il Qigong (termine traducibile come “lavoro con l’Energia” o “applicazione dell’Energia”) è un’Arte Tradizionale Cinese, risalente a oltre 5000 anni fa. E’ utile per ritrovare e/o mantenere una condizione di benessere ottimale, aumentare la vitalità e raggiungere l’efficacia e l’efficienza fisica e mentale. Può avere anche altre finalità, sia pragmatiche (ad esempio in ambito marziale) che speculative (ad esempio in ambito spirituale).

Prevede lo studio e la pratica di un insieme articolato di tecniche distinguibili, in prima approssimazione, in:

– Esercizi fisici (movimenti lenti, camminate, esercizi isometrici, etc.);

– Tecniche respiratorie;

– Esercizi mentali (Visualizzazioni/Meditazioni);

– Esercizi vocali (emissioni di suoni specifici);

– Combinazioni degli esercizi precedentemente indicati (movimenti coordinati col respiro, movimenti con aggiunta di tecniche vocali, movimenti abbinati a immagini – esercizi ideomotori -, etc.);

– Automassaggio;

– Invio del Qi (tecniche previste solo da alcune scuole, come la nostra, in cui è importante l’uso delle visualizzazioni);

– Educazione a stili di vita coerenti con la filosofia e l’energetica estremo orientale;

– etc..

La nostra scuola si occupa, principalemente, di Yangsheng Qigong (letteralmente: “Qigong per nutrire/coltivare la vita”), e in particolare di Yangsheng Zhuang (“posizioni/posture per nutrire la vita”) e Yangsheng Daoyin (“condurre/guidare – è sottinteso ‘il Qi’ – per nutrire la vita”: tra queste tecniche rientrano pure quelle dell’Wubaomen).

Programma sintetico del corso (base e di approfondimento: gli aspiranti insegnanti accedono, invece, a una preparazione più completa).

YANGSHENG ZHUANG:

RUMEN ZHUANG in posizione eretta, seduta e sdraiata, con visualizzazioni specifiche;

FU HAN ZHUANG in posizione eretta, seduta e sdraiata, con visualizzazioni specifiche;

CHENG BAO ZHUANG in posizione eretta, seduta e sdraiata, con visualizzazioni specifiche;

ZHANZHUANG FINALIZZATO AL RAGGIUNGIMENTO DI DETERMINATI OBIETTIVI;

SHILI “PER IL BENESSERE”;

SHISHENG “PER IL BENESSERE”;

TUISHOU “PER IL BENESSERE” in posizione eretta, seduta e sdraiata;

CHENG BAO ZHUANG con 3 visualizzazioni “per il benessere” alternative.

YANGSHENG DAOYIN:

TECNICHE DI RESPIRAZIONE;

ESERCIZI DI VISUALIZZAZIONE;

ESERCIZI COLLEGATI AI 4 PUNTI CARDINALI, AL CIELO E ALLA TERRA;

CIRCOLAZIONE MICROCOSMICA;

SEQUENZA “DEGLI OCCHI”.

INOLTRE:

BADUANJIN;

QIGONG DEI CINQUE ANIMALI;

QIGONG ANMO (AUTOMASSAGGIO);

WAI QI ZHI FA E TUINA QIGONG;

TECNICHE COMPLEMENTARI (“MOXA” O “JIU” E “BOADING JIANSHEN QIU“)

ELEMENTI DI FILOSOFIA E ENERGETICA CINESE.

Per info: Pietro Malnati, tel. (0039) 338 98 70 347; email: pietro.malnati@gmail.com; www.studiomalnati.wordpress.com

Yiquan a Varese: programma dei corsi col M° Pietro Malnati.

Noto anche come “Dachengquan”, lo Yiquan è una disciplina tradizionale cinese, simile al Taijiquan (scritto anche “tai chi chuan”) ma più essenziale: migliora l’equilibrio, sviluppa la forza (fisica e interiore) e aumenta la capacità di coordinazione motoria, abilità utili nella la vita di tutti i giorni e applicabili anche alla difesa personale.

Nei corsi introduttivi da noi organizzati, vengono presentate le tecniche di base che insegnano all’allievo a utilizzare in modo sinergico le diverse catene cinetiche del corpo, rispetto alle “sei direzioni” (avanti, indietro, a destra, a sinistra, in alto e in basso); si insegnao poi  gli esercizi per aumentare  la “vitalità” e il “tuishou” (le “mani che spingono”), strumento indispensabile per sapersi difendere in caso di pericolo.

Nei corsi di approfondimento e in quelli per insegnanti, vengono affrontati, invece, tutti gli aspetti che caratterizzano quest’Arte e che possono essere così sintetizzati:

  1. Zhanzhuang: sono le “posizioni statiche di attivazione energetica”, utili per migliorare il benessere e sviluppare la forza fisica;
  2. Jijizhuang: sono “posizioni statiche” specifiche per le applicazioni marziali;
  3. Shili: sono “movimenti lenti”, utilizzati per migliorare la coordinazione motoria e favorire l’uso sinergico delle diverse catene cinetiche del proprio corpo;
  4. Bufa: sono “tecniche di camminata”, che insegnano come spostarsi nelle varie direzioni con equilibrio e stabilità;
  5. Fali: sono “movimenti esplosivi”, per utilizzare, nelle applicazioni marziali, la propria forza in modo efficiente;
  6. Shisheng: è l’”energia della voce”, impiegata per migliorare l’efficacia dei Fali;
  7. Tuishou: è l’esercizio delle “mani che spingono”, per imparare a controllare la “linea centrale” propria e dell’avversario, abilità fondamentale nella difesa personale;
  8. Sanshou: è lo “sparring”, per migliorare le applicazioni “reali” del metodo;
  9. Jianwu: è la cosiddetta “danza dell’Yiquan”, che consiste nell’esecuzione libera di tutte le tecniche apprese;
  10. Gun: è il “bastone lungo”, utile non solo come “arma” ma anche per migliorare l’assetto corporeo e l’equilibrio attraverso il controllo di postura, baricentro, radicamento, etc..

Pur in modo poco strutturato e come derivazione “istintiva” dal Tuishou, l’Arte prevede anche sessioni di allenamento su:

a. Zhongguoshi Shuaijiao: è la “lotta in stile cinese”, che non trascura la pratica “a terra”;

b. Qinna: sono le “tecniche di presa e di controllo”, comprendenti anche il “Dianxue” (pressione sui punti vitali).

Per quanto riguarda gli aspetti specificamente finalizzati ad incrementare la vitalità, nell’Yiquan vengono approfonditi:

a. Yangsheng Zhuang: sono le “posizioni statiche per nutrire la vita”, utili per ritrovare o mantenere una condizione di benessere ottimale;

b. Yifa: è un “metodo per inviare il Qi”, a sè stessi o a terze persone, applicabile solo dopo anni di allenamento nel Zhanzhuang e negli Shili.

Alcune scuole di Yiquan, compresa la nostra, prevedono anche lo studio del “shuang ba dao”, uno spadone impugnato con entrambe le mani.

Programma dettagliato del corso (base e di approfondimento: gli aspiranti insegnanti accedono, invece, a una preparazione più completa).

ZHANZHUANG:

RUMEN ZHUANG

FU AN ZHUANG

CHENG BAO ZHUANG

CHEN TUO ZHUANG

TI BAO ZHUANG

XIU XI ZHUANG

JIJI ZHUANG

FU HU ZHUANG

XIAN LONG ZHUANG

DU LI ZHUANG

ZI WU ZHUANG

SHILI:

KAI HE SHILI

TUI LA SHILI

SHUANG SHOU DING WEI FALI SHILI

SHEN LONG CHU SHUI SHILI

ZUO YAO SHILI

BAI HU SHILI

DAN SHOU FALI SHILI

MAO XI LIAN SHILI

PAO CHUI SHILI

ZHAI CHUI SHILI

TUI SHILI

BUFA:

MOCABU

CENNI SU ALTRI PASSI (compreso San Jiao) E SPOSTAMENTI NELLE DIVERSE DIREZIONI

SHILI JIA BUFA:

TUTTI GLI SHILI VISTI ABBINATI AL MOCABU

FALI:

SHUANG SHOU DING WEI FALI

SHUANG SHOU DING WEI SHANG FALI

SHUANG SHOU DING WEI XIA FALI

DAN SHOU DING WEI FALI

DAN SHOU DING WEI FALI JIA SAN JIAO BUFA

ALTRE TECNICHE DI FALI NELLE 6 DIREZIONI

SHI SHENG:

CENNI

TUI SHOU:

DAN TUISHOU + FALI IN COPPIA/SPINTE

SHUANG SHOU TUISHOU + FALI IN COPPIA/SPINTE

SAN SHOU:

TECNICHE PROPEDEUTICHE (4 pugni, 3 “asce”, 5 calci, Fali in coppia/colpi)

JIAN WU:

CENNI

BING QI:

CENNI SULL’USO DEL GUN

Per info: Pietro Malnati, tel. (0039) 338 98 70 347; email: pietro.malnati@gmail.com; www.studiomalnati.wordpress.com

Qigong a Milano: Conferenza del M° Pietro Malnati presso la SIMO.

Il Maestro Pietro Malnati presenterà, martedì 6 maggio 2014, dalle ore 19 alle ore 20.30, la Disciplina Energetica Cinese “Qigong“, presso la Scuola Italiana di Medicina Olistica (SIMO) di Milano, Ripa di Porta Ticinese 79. Chi sarà interessato potrà iscriversi, al termine della conferenza, ad uno specifico corso che partirà il martedì successivo, dalle ore 19.30 alle ore 20.30, per 10 incontri.

Per info: Pietro Malnati, tel. (0039) 338 98 70 347; email: pietro.malnati@gmail.com; www.studiomalnati.wordpress.com